Registra il tuo salone
Stai leggendo Capelli biondo platino: istruzioni per l'uso
Vedi anche
Capelli
Home / Trends / Capelli / Il tuo colore /

Capelli biondo platino: istruzioni per l'uso

Consigli e trattamenti per un colore che attira l'attenzione

A cura di Redazione - Friday 10 October 2014

Il biondo platino attira gli sguardi e illumina il viso, ma non è un colore facile da portare: per ottenerlo bisogna passare attraverso la decolorazione e, dopo, i capelli richiedono un surplus di cure e attenzione. Ecco cosa bisogna sapere prima di passare al biondo platino.


Biondo platino: a chi sta bene?

Questo colore nordico è perfetto per chi ha la pelle chiarissima, in tonalità rosate come pesca e avorio. Anche le carnagioni più scure possono sfoggiare il biondo platino, mantenendo però radici naturali che si armonizzino con i colori del viso. Da evitare, invece, per chi ha un incarnato tendente all'olivastro.


Biondo platino: la base di partenza

Non tutte le chiome possono diventare color platino: la base ideale è naturale, mentre la decolorazione è sconsigliatissima per chi di recente ha fatto tinte più scure. Trattamenti così aggressivi, poi, andrebbero fatti solo su capelli corti, da spuntare di frequente, o medi.


Biondo platino: come ottenerlo

In questo caso, il fai-da-te è assolutamente sconsigliabile. Molto meglio rivolgersi a un parrucchiere, che procederà prima con la decolorazione dei capelli, e poi con la tinta color platino facendo molta attenzione perché la struttura del capello decolorato potrebbe dare risultati diversi rispetto a quello naturale o tinto.

Per i capelli lunghi, invece, è consigliabile schiarire gradualmente la chioma con una serie di colpi di sole in tonalità fredda, da ripetere a distanza di tre settimane circa, fino al momento in cui si potrà fare una tinta biondo platino per raggiungere il risultato desiderato.


Biondo platino: e poi?

Per essere bello, il biondo platino deve essere sempre luminoso. Per prendersene cura a casa, serve uno shampoo "antigiallo" da alternare a prodotti scelti per nutrire e idratare i capelli. Il parrucchiere, invece, oltre a ritoccare la ricrescita, può intervenire con trattamenti mirati da effettuare anche una volta al mese.

Per lo styling, una volta decolorati, i capelli non andrebbero sottoposti ad altri trattamenti aggressivi come stirature o arricciature; nel caso, però, meglio usare una piastra a vapore.

Al momento di "spuntare" le lunghezze, poi, meglio darci un taglio netto con forbici classiche, ed evitare tutte le tecniche di taglio a rasoio perché potrebbero sfibrare i capelli.


Scopri anche

7 acconciature di tendenza per capelli biondo platino

Capelli biondi: guida a colore, colpi di sole e trattamenti

3 soluzioni per capelli sfibrati


SE TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO, SEGUI HAIRADVISOR SU FACEBOOK

Dove?
65 Saloni
intorno a te
di 1447 in tutta Italia

Sei un salone?

Ecco perché iscriversi su HairAdvisor!
  • Entrerai anche tu nel principale network on line di parrucchieri in Italia! Un punto di riferimento per oltre 8.500 strutture specializzate nell’hairstyling e nella bellezza dei capelli.
  • La tua presenza on line sarà rafforzata! Il tuo salone verrà geolocalizzato sul motore di ricerca di HairAdvisor per essere trovato immediatamente dalle clienti più vicine a te.
  • Sarai raggiunto da nuove clienti, che potranno contattarti con un click, votare il tuo salone e lasciare una recensione… fai parlare di te!
  • Con il nuovo sistema di prenotazione on line facile e gratuito, le tue clienti potranno prenotare 24 ore su 24 i trattamenti nel tuo salone con un solo click e potrai organizzare l'agenda del tuo salone direttamente su HairAdvisor.

Crea la tua scheda Salone in 3 mosse e attiva il servizio di prenotazione on line

  • 1
    Carica gli orari e i giorni di apertura del tuo salone
  • 2
    Crea e gestisci il listino prezzi dei trattamenti disponibili
  • 3
    Componi l’album fotografico dei tuoi migliori styling per ispirare le tue nuove clienti
Iscriviti gratis!