Registra il tuo salone
Stai leggendo Colore capelli d'estate: bronde, shatush, balayage, degradè o splashlight?
Vedi anche
Capelli
Home / Trends / Capelli / Il tuo colore /

Colore capelli d'estate: bronde, shatush, balayage, degradè o splashlight?

Guida per orientarsi tra i trattamenti colore più amati di stagione

A cura di Redazione - Monday 04 August 2014

Anche se il sole si fa desiderare, l'effetto "baciata dal sole" resta la tendenza più in voga per i capelli. Per riprodurlo, bisogna orientarsi tra shatush & co. Ecco una mini guida ai trattamenti più amati dalle star.


Bronde

Il termine Bronde nasce dalla fusione tra brown e blonde. Si tratta di una tinta che fonde il castano moka e il biondo miele, ricreando l'effetto della luce estiva sulla chioma. La prima a lanciare la tendenza è stata Gisele Bündchen, già nel 2007. Oggi, tra le fan di questa tinta ci sono Jessica Alba, Jennifer Lopez, Jessica Biel, Jennifer Aniston e tante altre.


Shatush

Fra i trattamenti per schiarire i capelli, il capofila resta quello creato da Aldo Coppola: lo Shatush, ovvero la sfumatura chiara e marcata delle lunghezze, che saranno da uno a quatttro toni più chiare rispetto alle radici. Il risultato finale dipende dal colore di partenza, di cui si evidenziano i riflessi naturali.


Balayage

Simile allo shatush, il Balayage permette di ottenere un effetto più delicato. Si tratta di una colorazione permanente che schiarisce alcuni punti della chioma, creando un contrasto netto ma comunque naturale. Il più classico vuole ciocche bionde (come quelle della modella Joan Smalls), ma sulle basi più scure si armonizzano molto bene anche le sfumature del rosso (come fa Lucy Hale).


Degradè

L'effetto più naturale è quello che si ottiene con il Degradè: ciocche sottilissime vengono schiarite e poi tonalizzate con il resto della chioma, proprio per evitare stacchi netti di colore. Il risultato ideale, infatti, ricorda la schiaritura naturale dei capelli al sole. 


Splashlight

Lo Splashlight è, letteralmente, un flash di luce che illumina la parte centrale della chioma. Le radici sono scure, la schiaritura dei capelli si concentra a metà lunghezza, e le punte tornano più o meno scure.

SFOGLIA LA GALLERY in apertura per vedere tanti altri look da cui prendere ispirazione.

Un aspetto comune a tutti questi trattamenti è che, creando un colore dall'aspetto disomogeneo per definizione, possono richiedere meno manutenzione (si pensi solo all'effetto ricrescita) rispetto alle tinte piene, risultando così meno "stressanti" per i capelli. È comunque consigliabile curare i capelli con trattamenti specifici per rigenerarne la fibra.


Scopri anche

Colore: come ravvivare i capelli scuri

Capelli bicolor: l'effetto baciati dal sole

Colpi di sole per tutte


SE TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO, SEGUI HAIRADVISOR SU FACEBOOK

Dove?
67 Saloni
intorno a te
di 1469 in tutta Italia

Sei un salone?

Ecco perché iscriversi su HairAdvisor!
  • Entrerai anche tu nel principale network on line di parrucchieri in Italia! Un punto di riferimento per oltre 8.500 strutture specializzate nell’hairstyling e nella bellezza dei capelli.
  • La tua presenza on line sarà rafforzata! Il tuo salone verrà geolocalizzato sul motore di ricerca di HairAdvisor per essere trovato immediatamente dalle clienti più vicine a te.
  • Sarai raggiunto da nuove clienti, che potranno contattarti con un click, votare il tuo salone e lasciare una recensione… fai parlare di te!
  • Con il nuovo sistema di prenotazione on line facile e gratuito, le tue clienti potranno prenotare 24 ore su 24 i trattamenti nel tuo salone con un solo click e potrai organizzare l'agenda del tuo salone direttamente su HairAdvisor.

Crea la tua scheda Salone in 3 mosse e attiva il servizio di prenotazione on line

  • 1
    Carica gli orari e i giorni di apertura del tuo salone
  • 2
    Crea e gestisci il listino prezzi dei trattamenti disponibili
  • 3
    Componi l’album fotografico dei tuoi migliori styling per ispirare le tue nuove clienti
Iscriviti gratis!