Registra il tuo salone
Stai leggendo Guida alla cura dei capelli crespi
Home / Tips /

Guida alla cura dei capelli crespi

Dalla scelta di taglio e acconciature alla beauty routine + le ultime novità: tutte le strategie anti-frizz

A cura di Redazione - Wednesday 08 July 2015

Quando si parla di bellezza dei capelli, una delle maggiori preoccupazioni delle donne è controllare l'effetto crespo. Nessun tipo di capello ne è veramente immune, e può bastare un momento di clima avverso (l'umidità è la nemica n. 1) per vanificare ore di cura dei capelli. Ecco tutto quello che c'è da sapere, dalle tipologie di crespo alle ultime novità, per vincere la guerra anti-frizz.

Quanto sono crespi i tuoi capelli?

La prima cosa da sapere a proposito dei capelli crespi, è che non esiste un'unica tipologia di crespo: in base al loro spessore (ma anche ad altri fattori), i capelli possono essere più o meno propensi a diventare crespi quando c'è umidità nell'aria. In questo senso, i capelli si dividono in:
capelli fini, quelli che rischiano meno l'effetto crespo, e comunque difficilmente si trasformano in chiome troppo voluminose e veramente ingestibili, a meno che l'umidità non sia particolarmente forte;
capelli medi, che diventano opachi a causa del crespo, che ne modifica la forma facendogli perdere la brillantezza naturale;
capelli grossi, i più predisposti a diventare crespi, gonfi e difficili da gestire, anche in condizioni di umidità moderata.

Capelli crespi: tipologie e livelli di crespo

Novità per i capelli crespi: Redken Frizz Dismiss

Per la cura dei capelli crespi Redken ha sviluppato la gamma di prodotti Frizz Dismiss, caratterizzata dal nuovo complesso humidity-resist, una tecnologia ispirata ai trattamenti skincare: il primo ingrediente è l'acquatoril, un attivo idratante composto da molecole idrofile che mantengono l'idratazione all'interno del capello, e da molecole idrofobe che respingono l'eccesso di umidità esterna. Il secondo ingrediente arriva dal Brasile: è l'olio di semi di pracaxi, che liscia i capelli e li rende brillanti e facili da trattare.

Prodotti per capelli crespi: Redken Frizz Dismiss

Poiché non esiste un'unica tipologia di crespo, la linea Frizz Dismiss comprende uno shampoo, due prodotti condizionanti e quattro per lo styling caratterizzati da fattori di protezione anti-frizz diversificati. Come trovare quelli giusti per i propri capelli? Consultando la tabella del crespo di Redken, che mette in relazione tipologia di capello (fini, medi o grossi, di cui abbiamo parlato al primo punto di questa guida) e livello di umidità (da tenere sotto controllo con un'app con le previsioni meteo, come ad esempio Weathair di Redken - che in più offre consigli di styling e trattamento personalizzati in base al profilo compilato dall'utente).

La tabella del crespo di Redken

Per potenziare l'efficacia dell'utilizzo dei prodotti, esiste anche il servizio tecnico da salone Frizz Away, che unisce la tecnologia di Frizz Dismiss e il suo humidity-resist complex con la tecnologia di ricostruzione dei capelli di Chemistry, trattamento di ricostruzione del capello personalizzabile. Si tratta di un servizio al lavatesta che utilizza tutti gli step-base che abitualmente vediamo in salone (detersione, ricondizionamento e trattamento), declinandoli in base alla tipologia di capelli (trattati chimicamente o meccanicamente) e alla diagnosi del tipo di crespo. Con la consulenza del parrucchiere, poi, sarà ancora più facile trovare il Frizz Protection Factor che serve ai propri capelli.

Tagli e acconciature a prova di crespo


Tagli per capelli crespi
Una strategia anti-crespo che funziona parte dalle basi, ovvero dalla scelta del taglio di capelli. Inutile inseguire frange perfette e tagli netti e geometrici. Meglio puntare su un taglio medio corto (da spuntare ogni tre mesi, con il vantaggio di eliminare regolarmente le punte rovinate dei capelli), molto morbido e scalato per dare armonia alle punte.

I tagli giusti per i capelli crespi

Acconciature per capelli crespi
Dopo aver scelto il taglio di capelli, è il momento dell'hairstyle. Le acconciature veramente giuste (con cui fronteggiare anche i peggiori bad hair day) sono quelle che assecondano l'effetto crespo, come la classica treccia a spina di pesce o la coda 'ad ananas', con le lunghezze volumizzate e "aperte" sulla nuca, ma i capelli crespi si possono portare anche sciolti, creando un look da diva degli Anni '40. 

5 acconciature a prova di crespo

Consigli per la cura dei capelli crespi, a casa e fuori

Per prevenire (o almeno limitare) l'effetto crespo, bisogna agire su più fronti, tenendo sempre presente che i capelli diventano crespi se sono secchi o poco nutriti. Fondamentale quindi mantenerli idratati, con la dieta giusta e una beauty routine mirata, usando uno shampoo non aggressivo, senza mai dimenticare il balsamo e facendo attenzione all'uso di phon e asciugamano.

Capelli crespi e secchi? No, grazie!

Capelli: i rimedi anti-crespo

Per tenere sotto controllo i capelli crespi fuori casa, tieni sempre nel beautycase le salviette anti-statiche Fly-Away Fix della linea Frizz Dismiss di Redken, oppure un olio nutriente (ad esempio di argan) da applicare sulle lunghezze. In piscina o al mare, dopo ogni bagno lava i capelli con acqua dolce e applica un olio protettivo (senza siliconi). Utili anche fasce, elestici e mollette per legarli.

Gestisci i capelli crespi fuori casa

Anche le star hanno i loro trucchi per non ritrovarsi con i capelli crespi sul red carpet! Blake Livley e Catherine Zeta-Jones ricorrono a impacchi nutrienti casalinghi, mentre Jessica Alba preferisce trattamenti a base di cheratina. Gwyneth Paltrow e Beyoncé, invece, si affidano ai consigli dei loro hairstylist.

I consigli delle star per domare i capelli crespi


SE TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO, SEGUI HAIRADVISOR SU FACEBOOK

Sei un salone?

Ecco perché iscriversi su HairAdvisor!
  • Entrerai anche tu nel principale network on line di parrucchieri in Italia! Un punto di riferimento per oltre 8.500 strutture specializzate nell’hairstyling e nella bellezza dei capelli.
  • La tua presenza on line sarà rafforzata! Il tuo salone verrà geolocalizzato sul motore di ricerca di HairAdvisor per essere trovato immediatamente dalle clienti più vicine a te.
  • Sarai raggiunto da nuove clienti, che potranno contattarti con un click, votare il tuo salone e lasciare una recensione… fai parlare di te!
  • Con il nuovo sistema di prenotazione on line facile e gratuito, le tue clienti potranno prenotare 24 ore su 24 i trattamenti nel tuo salone con un solo click e potrai organizzare l'agenda del tuo salone direttamente su HairAdvisor.

Crea la tua scheda Salone in 3 mosse e attiva il servizio di prenotazione on line

  • 1
    Carica gli orari e i giorni di apertura del tuo salone
  • 2
    Crea e gestisci il listino prezzi dei trattamenti disponibili
  • 3
    Componi l’album fotografico dei tuoi migliori styling per ispirare le tue nuove clienti
Iscriviti gratis!